Palmi, i giovani socialisti parlano di rinascita

I giovani vogliono contare nella politica,vogliono esercitare il loro diritto di decidere,vogliono essere rappresentati all’interno delle Istituzioni e vogliono decidere le politiche dei partiti.

La crisi della politica sta trasformando una moltitudine di persone che rinunciano al loro status di cittadini attivi, trasformandosi, da attori protagonisti a utenti passivi della politica.I partiti oggi sono diventati contenitori vuoti, gestiti da bande che si contendono il potere e gli interessi particolari.Tutto questo  ha favorito il proliferare di vari gruppi di potere che lottano tra di loro,distanti dai cittadini.

I giovani,cosi’ come le donne,sono esclusi  da un meccanismo corrotto che viene mantenuto per gli interessi di pochi.

“Noi siamo qui,hanno gridato i giovani convenuti a Palmi,con le nostre differenze,con la nostra passione,con la nostra intelligenza, per creare la Democrazia partecipata che immette linfa vitale nel sistema democratico oggi agonizzante.”

Rosario Milicia coordinatore del PSI di Cittanova, ha posto la sua attenzione ai problemi del territorio, non trascurando, il dramma che vivono  420 lavoratori del Porto di Gioia Tauro,in esubero e con rischio di licenziamento da parte  della Mct,la societa’ che gestisce le attivita’ portuali.

Domenico Tomaselli,un giovane laureato di Vibo Valentia,responsabile dell FgS, ha evidenziato il dramma di tutti i  giovani che,dopo anni di formazione universitaria,non trovano sbocchi occupazionali e sono costretti ad abbandonare la propria terra.

Gianmaria Lebrino,coordinatore  provinciale del  Psi  di Vibo,ha richiamato i presenti sulla necessita’ che,nel rispetto della sua gloriosa storia,il Partito Socialista ,si ponga alla testa delle esigenze delle catogorie sociali piu’ deboli ad incominciare dai giovani e dalle donne.

Giovanni Grasso,giovane studente di Palmi ,esponente della Fgs e organizzatore dell’incontro,ha invitato i giovani e gli studenti di difendere i loro diritti sia nella scuola e sia nella societa’.

Il dibattito coordinato e moderato da Aldo Polisena,e’ stato arricchito da un contributo scritto ed inviato dal Professore Domenico Bilotti, docente di Diritto all’Universita’Magna Grecia di Catanzaro  e  dagli interventi dei giovani presenti,i quali , hanno portato la loro testimonianza evidenziando,tra l’altro, come oggi,la politica,sia lontana dai bisogni della gente per cui e’ necessario un profondo rinnovamento.

Interessante e’ stato il contributo dell’Architetto Gianni Fedele,storico segretario socialista di Palmi e da Gianni Milana, attuale segretario Provinciale del Psi,il quale,ha condiviso  le indicazioni che i giovani hanno proposto e rispetto alle problematiche del territorio,in particolare alla crisi del Porto di Gioia Tauro e al rischio di chiusura dell’Aeroporto di Reggio Calabria per il disinteresse di Alitalia,si e’ dichiarato pronto ad incontrare il compagno Riccardo Nencini,ViceMinistro ai Trasporti, per affrontare, assieme a lui le problematiche  della grave situazione che vive la nostra Regione.

 

PALMI(R.C.) 9 Marzo 2017                               Aldo Polisena