Gioia Tauro, i lavoratori della De Masi iniziano lo sciopero della fame

video

Al nostro microfono: Antonino De Masi e Pasquale Marino FIOM

de masi” IL DIRITTO AL LAVORO VIENE PRIMA DELLE POTENTI BANCHE

I lavoratori e sindacalisti della De Masi Costruzioni hanno avviato la protesta contro i 49 licenziamenti decisi dall’azienda.

A fianco dei lavoratori i segretari provinciali e regionali della Fiom Cgil, della Fim Cisl e della Uilm Uil i quali chiedono l’intervento del Governo e del presidente della Giunta regionale calabrese per impedire i licenziamenti.

L’imprenditore Nino De Masi ha ringraziato i suoi lavoratori e i dirigenti sindacaligioia tauro sciopero lavoratori de masi 10 dic 2014 ribadendo come il suo gruppo potrebbe espandersi e assumere nuovo personale ma che a causa della mancata assistenza al credito da parte delle banche e della crisi di liquidità è costretto a “chiudere la azienda anche se farò di tutto – ha detto De Masi – per resistere e continuare ad operare qui a Gioia Tauro per costruire nuove prospettive di sviluppo e di occupazione”.