34 persone indagate per danno alla Sanità. Asp di Palmi e Reggio

ln particolare, le Fiamme gialle hanno individuato «il ripetuto ricorso a forme di trasferimento illegittime con l’impiego di 197 sanitari che, nel corso di una quindicina di anni e con tempistiche, motivazioni e modalità diverse, sono stati trasferiti in strutture sanitarie territoriali ed ospedaliere delle due ex Aziende sanitarie e presso l’Azienda Ospedaliera «Bianchi-Melacrino-Morelli» di Reggio Calabria». I trasferimenti – ammessi per legge solo in casi limitati e per periodi temporali predefiniti – sono diventati di fatto permanenti, causando l’ingresso di nuovi medici per coprire il servizio di assistenza continuativa e moltiplicando le spese, tenuto conto che le Aziende sanitarie pagavano sia i medici trasferiti sia i nuovi assunti. I dettagli dell’operazione saranno forniti nel corso di una conferenza stampa (in programma alle 10,30 presso la sede del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria) dal procuratore regionale della Corte dei Conti di Catanzaro, Cristina Astraldi De Zorzi.

Share