• Home »
  • News »
  • Gioia Tauro. Nota del consigliere Stanganelli. In Comune la legge non e’ uguale per tutti !

Gioia Tauro. Nota del consigliere Stanganelli. In Comune la legge non e’ uguale per tutti !

stanganelli cannat

Giovedì 07 Febbraio 2013 10:43   – Il Sindaco Bellofiore utilizza un metodo calcistico per attaccare gli avversari politici, infatti moderni allenatori di calcio affermano che la miglior difesa sia l’attacco. Un Sindaco che non e’ garante dei diritti dei Consiglieri Comunali della propria Città,  che consente l’utilizzo strumentale da parte dei Consiglieri Comunali di maggioranza  del sito Istituzionale dell’Ente per attaccare la minoranza in Consiglio Comunale.  I Consiglieri Comunali di fronte alla legge hanno gli stessi diritti, gli stessi doveri, …ma questo il Sindaco non lo dice…  Un Sindaco che sfugge al confronto rinunciando persino ad esprimersi sulla nomina degli scrutatori, anche quest’anno scelti con un metodo, che non sento mio, infatti volutamente non ho voluto partecipare alla seduta di nomine prettamente di indicazione  politica.   Reggio Calabria, Crotone, Cittanova, Rosarno hanno operato per il sorteggio…Gioia Tauro no.  Un Sindaco che utilizza l’ufficio legale del Comune solo per le pratiche correnti, per quelle piu’ importanti si avvale di rinomati principi del Foro a spese della collettività, ultima nomina in ordine di tempo , l’affidamento di n. 2 incarichi allo  Studio legale dell’avv Salazar,delle cui parcelle allo stato non c’e’ traccia.  Un Sindaco che per elaborare i calcoli ai fini pensionistici a dipendenti richiedenti si affida, o meglio affida direttamente ad una società, specializzata in servizi informatici e connessi, il compito di tale adempimento…..per un calcolo di una pensione si spende sino a 350 Euro, come se all’interno dell’ente non vi siano persone in grado di fare i conteggi…   Anno 2008 – in una nota dell’ufficio di Presidenza della Giunta Regionale, guidata al tempo dall’On.le Agazio Loiero, si legge”SUPERARE I NODI ESISTENTI E PASSARE SUBITO ALL’AZIONE ATTIVANDO TUTTE LE PROCEDURE PER ACCELLERARE LA REALIZZAZIONE DI NUOVE DISCARICHE”.  Il Loiero-pensiero non solo non ha visto attivate le procedure per accellerare la realizzazione di nuove discariche, ma ha contribuito per la propria parte a far deflagrare una problematica che ha radici molto profonde.  Il Sindaco Bellofiore in piena campagna elettorale, tesa a trovare piu’ voti possibili all’on.le Bindi, non solo accusa il Presidente della Regione Scopelliti di essere inadempiente rispetto ad un fatto ereditato dalle passate amministrazioni Regionali di Centro-Sinistra , ma addirittura arriva a litigare anche con il Sindaco di Cittanova reo di aver plaudito ad una iniziativa del Comune  di Gioia Tauro relativamente alla raccolta differenziata,  avvio ancora incerto, che si  e’ avvalso di persone ,concittadini (contratto diritto privato? Affidamento diretto?appalto pubblico?) del Sindaco Cannatà, che gia’ hanno operato e con successo nel Comune di Cittànova.

Ho ritenuto giusto chiedere scusa a nome della Città,  al Sindaco Cannatà per i modi irrituali utilizzati dal Sindaco Bellofiore, ormai disperatamente solo , invitandolo ancora una volta, se non e’ egli stesso in grado di risolvere le emergenze, ad ammettere  il proprio  fallimento politico amministrativo, a rassegnare le dimissioni , solo cosi potremo veramente auspicare l’aiuto delle Istituzioni che oggi il Sindaco con le sue continue esternazioni, quotidianamente calpesta. Anna Maria Stanganelli  Consigliere comunale Città di Gioia Tauro.

Share