Scoperto bunker nella villa del boss Lombardo clan Facchineri

video

<

p style=”text-align: justify;”>Giuseppe Lombardo, il boss affiliato alla ‘ndrangheta aveva un bunker nella sua villa di Spianate. A scoprirlo sono stati i carabinieri del reparto operativo di Lucca dopo il sequestro della villa avvenuto lo scorso 9 ottobre in occasione dell’arresto dello stesso Lombardo assieme ad altre 12 persone. I carabinieri, durante l’ispezione della casa, in uno dei bagni dell’abitazione hanno scoperto il passaggio segreto che porta al locale. Si tratta di un’apertura mimetizzata, un tutt’uno col rivestimento in ceramica, posta sul retro di un termosifone, le cui staffe di sostegno consentono di azionarne l’apertura, che dava ingresso a un covo di circa 4 metri quadri e alto 3 metri, probabile rifugio per latitanti o deposito per droga o armi.  Munito di prese d’aria e di corrente elettrica, nel suo interno i carabinieri hanno trovato alcune bottiglie d’acqua, una stufa elettrica, una sedia, tutto pronto per essere utilizzato. Lombardo, che dalle indagini è ritenuto affiliato alla cosca ‘Facchineri’ della ‘ndrangheta operante anche in Lombardia, rappresenta un riferimento in Toscana per la criminalità organizzata. (AGI)